Ancora nessun commento

Un messaggio d’amore

È doloroso, ma vero! Nonostante la nostra capace intelligenza, noi ignoriamo che nel nostro vivere siamo fratelli e sorelle nell’unico Padre, Dio Creatore, e nell’unica Madre, Maria Santissima, la Donna dell’Amore. Nessuno può contestarmi che l’uomo e la donna sono nati per amarsi. Dio Amore non ci ha creati per l’odio, per le risse, per i contrasti, ma per sentirci uniti nella carità e nella fraternità. Dio ci ha creati per la felicità, non per le lacrime, per gli spasimi, per la miseria e per l’odio. Dio è Amore, e poteva creare l’uomo per l’odio, per gli scontri, per la guerra e per le miserie? Dio Amore che cosa non ha dato e non dona all’uomo che crede in Lui, Lo ama e ne segue i Comandamenti? Chi non è di Dio e non vive con Dio è un povero smarrito, un povero mendicante, ha gli occhi e non vede, ha la volontà inoperosa. I tesori che Dio gli ha dato li calpesta sotto i piedi, e piange la sua povertà, la sua miseria, il suo soffrire. Dio Amore ci vuole felici. Ma chi di noi cerca la felicità universale, si adopera perché tutti gli uomini siano tra loro fratelli e nel mondo regnino l’Amore, la Giustizia e la Carità? La paternità di Dio ha dato a tutti gli uomini ogni cosa secondo le esigenze di tutte le creature perché siano felici, vivano nella preghiera, nella pace, amando Lui e i fratelli. Bella e sconcertante l’espressione di uno scrittore sulla situazione di tanti uomini: “Sono intelligenti, ma non comprendono; hanno le mani, ma non lavorano; hanno un cuore, ma non amano; sono liberi, ma vivono come schiavi; tutto possiedono, ma nessuno apre il cuore a donare.” E poi si grida: “Dio, Dio dov’è?”. Non possiamo negarlo, l’uomo ha scoperto tante cose, ma non ha compreso che tutti i tesori che Dio ha disseminato nella creazione non sono per sé, ma per tutti i viventi. Nell’uomo dal cuore aperto e capace di amare si sono inseriti, purtroppo, la superbia, l’orgoglio, l’egoismo: tutto per sé, nulla per gli altri! Nel disegno di Dio ogni bene è per tutti gli uomini. E chi lo scopre è il caro fratello che dona a tutti la gioia di possedere un qualche cosa che maggiormente lo rende felice nel suo vivere e convivere. Non posso non auspicare che tutti gli uomini si aprano alla Carità, all’Amore, per costruire nel mondo una famiglia cristiana dove regni Gesù, il perché dell’Amore. Gli uomini sono creati per l’Amore, e nel vivere comune tutto si possiede con l’Amore. Tutto è nulla e perduto dove non si ama. La parola d’ordine, nel disegno di Dio, per fare degli uomini la grande famiglia della fraternità e dell’Amore è questa: “Amatevi, amatevi e sarete felici con tutti. Con tutti sarete carissimi e amatissimi fratelli”.

Padre Mario Maria Merlin

Pieve di Soligo, 10 aprile 2006

Invia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Il contenuto è protetto !!