Da mamma a figlia…l’Oratorio continua

Entrai a far parte della grande famiglia oratoriana e mai avrei immaginato che a distanza di 31 anni avrei rivissuto quelle emozioni accompagnando in Oratorio mia figlia. Già, è stato come un “cambio di testimone”, perché lo sappiamo tutti per i figli si sceglie sempre il meglio e si spera che loro scelgano il meglio per la loro vita.Io ho voluto far conoscere alla mia piccolina questo meraviglioso mondo, affinchè vivesse le tantissime emozioni  ed esperienze che per ben 20 anni hanno fatto parte della mia vita. Si sa i tempi sono cambiati e oggi la società ci offre tanto, pertanto non è semplice scegliere la strada giusta, bisogna trovare il giusto compromesso e far capire alle nuove generazioni che la felicità la si può trovare anche nelle semplici cose, nel vivere quotidiano, nel coltivare le amicizie, nello sperimentare la gioia di stare insieme.
Per me è stata una grande emozione vedere mia figlia al posto che avevo occupato io tanti anni fa. La gioia che vedo sul suo viso all’uscita dall’Oratorio mi fa rivivere il mio passato.
Oggi è ancora molto piccola per capire quanto siano importanti quei pomeriggi trascorsi insieme, pertanto io cercherò di non farle perdere l’opportunità di crescere in modo sano e felice, sperando che l’entusiasmo che oggi mi trasmette le dia la giusta carica per continuare in questo cammino.
Vorrei solo augurare alle nuove piccole oratoriane di vivere alla grande ogni singola esperienza, perché col tempo i ricordi faranno parte della nostra vita e riempiranno il nostro cuore di tante gioie.
In bocca al lupo a tutte…!!!

Nica Del Vecchio