Frequento l’Oratorio da quando avevo all’incirca 10 anni. Un giorno mia cugina mi ha proposto di passare un “pomeriggio alternativo”, da quel giorno non l’ho più lasciato.bambina e madonns
Crescendo ho capito, poi, che oltre al gioco e al divertimento con le altre ragazze c’era in realtà molto di più.
In Oratorio ho avuto la possibilità di conoscere alcune tra le mie più care amiche: abbiamo vissuto insieme molte esperienze che hanno fatto crescere non solo noi stesse, ma con il tempo hanno fatto nascere anche un’amicizia sincera e solida che continua al di fuori dell’Oratorio e si basa proprio su quei valori che le Sorelle e le animatrici ci hanno trasmesso.
L’Oratorio si ispira alla vita della Madonna e vuole prenderla a modello, vuole educare fin dall’infanzia la donna per far sì che essa trovi il proprio ruolo nella società, sia essa moglie, madre lavoratrice o religiosa e compia quindi le scelte giuste e coerenti con gli ideali della vita cristiana.
Vivere seguendo la morale cristiana significa vivere con una marcia in più, significa non essere mai sole e saper affrontare tutti i momenti della vita sia quelli gioiosi sia quelli meno gioiosi con uno spirito diverso, più forte e fiducioso.
Al giorno d’oggi, tuttavia non sempre è semplice testimoniare la Parola, ma è proprio l’Oratorio a darci la forza e la motivazione per continuare a farlo. Far parte dell’Oratorio significa andare controcorrente.
Simona Di Fusco

Fondi LT