Una mamma prega così…

GUARDO A TE, MARIA

Maria, fiore più bello del creato,

quante cose vorrei dirti

ma in silenzio ti guardo

perché so che Tu, Mamma Santissima,

mi conosci nel profondo del cuore,

perché so che non servono parole tra noi.

Io, piccola e misera anima, guardo a Te, e a Te anelo.

Accogli la mia preghiera.

Per tutte le famiglie

che stanno vivendo dei momenti difficili

per il lavoro perché la paura non prenda

il sopravvento portando la rassegnazione della sfiducia

o l’allontanamento degli sposi.

Perché i coniugi si abbraccino l’un l’altro

con Cristo in mezzo e perché riscoprano

nella dolce grazia ricevuta

da Dio nel giorno del matrimonio

la fonte per attingere forza e dono di sé.

Per i genitori

perché siano sempre rivolti al tuo santo esempio

nella guida, nel sostenere

e nell’amore disinteressato

verso i propri figli che Dio Padre

ha affidato loro,

perché siano i primi umili compagni

di cammino sulla strada

su cui Dio li ha chiamati.

Perché ogni famiglia sia la famiglia di Nazaret.

A Te mi rivolgo per quelle persone

che vivono lo smarrimento della solitudine

ogni giorno nel triste silenzio di chi ascolta

o per coloro che hanno perso un loro caro.

Consola e asciuga le loro lacrime,

Vergine Santa.

Per le care Sorelle che con umiltà e carità cristiana

ogni giorno si dedicano con amore

ai nostri figli.

Maria Dolcissima che con il tuo Sì

ci hai donato Gesù, adempiendo con umiltà

la volontà di Dio Padre, sostienimi

nel mio Sì quotidiano a Lui.

Dolce Maria abbracciami forte,

insegnami ad amare tuo Figlio,

accompagnami nel cammino verso Lui,

intercedi presso Dio

e se dovessi barcollare per la mia umanità

Mamma Dolcissima

prendimi in braccio.
Monica – Fondi LT

Preghiera di una mamma

Signore Gesù, insegnami a capire, ad accettare,
a favorire la vocazione dei miei figli.
  Guida i miei gesti, ispira le mie parole
perchè nulla in me li ostacoli
nel seguire la strada su cui li hai chiamati.
Fammi attenta ai loro bisogni,
rispettosa dei loro sentimenti,
capace di sostenerli nel momento del dubbio
o della prova.
Donami il coraggio dell’amore disinteressato,
pronto al sacrificio,
E la madre tua Maria
mi sia ogni giorno
di conforto, di aiuto, e di esempio
in questo cammino.
Amen.

 

Signore, tu che sei pazienza,
insegnami a guardare con serenità
il disordine imperante, le porte che sbattono,
i giochi sparpagliati.
Signore, tu che sei dolcezza,
 insegnami a trattenere la mano,
a diminuire le mie esigenze,
 a vincere la mia voglia di brontolare.
Signore, tu che sei tenerezza,
 insegnami a consolare,
anche se ciò mi richiede del tempo,
a carezzare, anche se ho fretta.
Signore, tu che sei amore inesauribile,
insegnami ad amare come te.

 

Preghiera della mamma

( di Monsignor Carlo Caputo)

Signore, Ti affido i miei figli: veglia su di loro.
Li ho cresciuti nelle tua conoscenza,
ho fatto conoscere ed amare il Tuo nome.
Ora sono cresciuti, si sono a poco a poco staccati da me.
Sono persone.
Ho cercato con impegno attento, di abituarli a fare a meno di me.
Di me, non di Te, Signore. Tu me li avevi donati e affidati,
io li ho cresciuti nel Tuo nome.
Ora sono io che li affido a Te. A Te che puoi seguirli dovunque.
Meglio di quanto non abbia potuto fare io.
 Signore, non ti chiedo di allontanare da loro le difficoltà
ma fa che essi trovino in Te la forza per superarle:
esse li matureranno.
Non ti chiedo di allontanare da loro i pericoli
ma fa che essi li sappiano affrontare con coraggio e bontà:
essi li faranno uomini.
Non ti prego di evitare loro le delusioni della vita,
ma di conservare in loro la speranza e la fede:
con esse potranno rendere il mondo migliore.
E se non mancherà loro, Signore,
certamente la loro parte di dolore quotidiano,
dà loro, Ti prego, la forza di unirlo a quello del Tuo divin Figlio,
di offrirlo a Te:
esso li farà santi.
Veglia, Ti prego, sui miei figli…

O Signore, custodisci sotto la tua paterna protezione
i figli che tu stesso mi hai concesso.
Io so che tu li ami con un amore più grande e più puro del mio.
Tu hai per loro silenziose parole e forze soavi, a me sconosciute;
tu sei con loro ogni momento e ne scruti la mente e il cuore.
A te dunque, o Signore, affido la loro inesperta giovinezza.
Sii per essi “la via, la verità e la vita”, l’amico vero che non tradisce mai.
Non permettere che ti offendano col peccato: fanne degli eletti per il cielo.
E salva anche l’anima mia e del mio sposo.
Perdona, Signore, le mie debolezze e colma le mie lacune,
e fa’ che possa compiere meno indegnamente la mia missione
nella famiglia e nella società.
Mantieni tutta la mia famiglia nello spirito di fede, nella pace
e nell’unità dell’amore e concedici che un giorno ci ritroviamo
uniti nella società dei Santi, con Te, in eterno. Amen.

 

Preghiera di una mamma a Maria

 

Madre di Gesù e Madre mia Maria
volgi il Tuo sguardo di Misericordia e di Amore su me
che della maternità sento oggi più che mai
tutta la dolce e grave responsabilità.
A Te affido o Madre i miei figli ( mia figlia ) che amo tanto
per cui ho tanto sofferto e di cui dovrò rendere stretto conto al Figlio Tuo Divino.
Insegnami a guidarli ( guidarla ) come guidasti Tu il Tuo Figlio Gesù.
Con mano sicura che conduce a Dio
rendimi tenera senza debolezze e forte senza durezza,
ottienimi quella pazienza che non si stanca mai
e tutto sopporta perché non ha che un’ unica meta
” La Salvezza Eterna delle mie creature “.
Accompagnami in questa ardua impresa o Vergine Immacolata Santa.
Forma il mio cuore ad immagine del Tuo Cuore
fà che i miei figli vedano in me il riflesso delle Tue Virtù
e, dopo aver imparato da me ad amarti e servirti
in questa terra, giungano un giorno a lodarti
e benedirti in Cielo.